Polpetteria di Sicilia: recensione senza glutine e senza peli sulla lingua

La Polpetteria di Sicilia è il nuovo modo di intendere la polpetta, piatto storico della cucina siciliana nato dalla parsimonia domestica delle massaie, oggi divenuto un artistico manufatto dell’arte riciclatoria.

Ed in effetti proprio di arte si tratta quando il gusto estetico trova una deliziosa armonia con il gusto del palato: i piatti della polpetteria, in una variegata proposta di offerte senza glutine, sono belli da vedere e buoni da mangiare.

Noi abbiamo avuto la fortuna di assaggiare un delizioso piatto di polpette di patate ricoperte da una vellutata di formaggi con contorno di speck…  Polpetteria senza glutine approvata cum laude!

polpetteria senza glutine

Storia della polpetta

La prola polpetta è stata introdotta da Martino De Rossi da Como, un cuoco innovatore che nel 1450 scrisse un libro dal titolo “De Arte Coquinaria”. In origine la polpetta era un piatto nobile (le carte era per i più facoltosi) che veniva servito a corte realizzato con il taglio più tenero e gustoso della carne di vitello, cioè la polpa da cui il nome della polpetta trae la sua origine.

Pellegrino Artusi, nel suo ben noto manuale “La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene” (1881), così ci presenta le polpette:

«Non crediate che io abbia la pretensione d’insegnarvi a far le polpette. Questo è un piatto che tutti lo sanno fare cominciando dal ciuco, il quale fu forse il primo a darne il modello al genere umano. Intendo soltanto dirvi come esse si preparino da qualcuno con carne lessa avanzata; se poi le voleste fare più semplici o di carne cruda, non è necessario tanto condimento. Tritate il lesso colla lunetta e tritate a parte una fetta di prosciutto grasso e magro per unirla al medesimo. Condite con parmigiano, sale, pepe, odore di spezie, uva passolina, pinoli, alcune cucchiaiate di pappa, fatta con una midolla di pane cotta nel brodo o nel latte, legando il composto con un uovo o due a seconda della quantità. Formate tante pallottole del volume di un uovo, schiacciate ai poli come il globo terrestre, panatele e friggetele nell’olio o nel lardo. Poi con un soffritto d’aglio e prezzemolo e l’unto rimasto nella padella passatele in una teglia, ornandole con una salsa d’uova e agro di limone».

Valutazione Polpetteria senza glutine

Noi abbiamo provato la sede di via mariano stabile a Palermo dove abbiamo avuto un’esperienza assolutamente positiva

glutenfree

Universo senza glutine è un nuovo modo di approcciarsi al mondo della celiachia: ricette senza glutine buone, facili e veloci da preparare e consigli sui migliori prodotti glutenfree